Musica

Leggendaria rock band britannica, i Led Zeppelin hanno contribuito in modo decisivo all’evoluzione della musica rock, attingendo dal repertorio blues degli anni Cinquanta e Sessanta, nonché dal folk e dalla musica orientale. Quali sono le 5 canzoni più belle dei Led Zeppelin? Spin Magazine ha pubblicato la classifica.

5. Fool in the Rain (In Through the Out Door, 1979)

Brano denso di sonorità caraibiche e reggae, Fool in The Rain si basa su un riff continuo di basso e chitarra appoggiato su un tempo composto di Bonham, e si aggiudica la quinta posizione nella classifica delle canzoni più belle dei Led Zeppelin.

4. Stairway to Heaven (Led Zeppelin IV, 1973)

Aperta da un arpeggio di chitarra acustica seguito da flauti silvestri, Stairway to Heaven coniuga l’amore per il folk celtico ed il rock in una sequenza dall’incedere epico, a cui si aggiungono altri strumenti fino a raggiungere l’apice nella parte finale.

3. Heartbreaker (Led Zeppelin II, 1969)

Annoverata alla 320º posizione nella classifica delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone, Heartbreaker è contenuta nell’album Led Zeppelin II uscito nel 1969 ed è considerata un vero e proprio capolavoro.

2. Kashmir (Physical Graffiti, 1975)

Nel 1975 i Led Zeppelin pubblicano il monumentale doppio album Physical Graffiti, contenente Kashmir, un maestoso inno sorretto da un misterioso riff di chitarra, caratterizzato da un incedere epico su cui si appoggiano un’orchestra d’archi ed un mellotron dai richiami orientaleggianti.

1. Over the Hills and Far Away (Houses of the Holy, 1973)

Terza traccia dell’album Houses of the Holy del 1973, il quinto disco della grandiosa discografia degli Zepp, Over the Hills and Far Away è universalmente considerata una vera gemma musicale con l’insuperabile riff di chitarra acustica di Jimmy Page.

Fonte: Spin.com

Ci sono singoli su cd che abbiamo ascoltato tutti almeno una volta nella vita e altri che conosciamo perché sono entrati nel nostro patrimonio musicale. Insomma, quali sono i 5 singoli su supporto fisico più venduti e famosi in assoluto? Ce lo dice la TOP5!

5. We are the world, USA for Africa – 20 milioni di copie vendute

Nel 1985 usciva un singolo che avrebbe fatto la storia della musica internazionale e che ancora cantiamo oggi: è We are the world di USA for Africa, registrata da 48 dei più importanti artisti della scena musicale di quegli anni.

4. Rock around the clock, Bill Haley & His comets – 25 milioni di copie vendute

Il Rock’n roll arriva di prepotenza con una delle canzoni simbolo del genere: Rock around the clock della band Bill Haley & His comets. Era il 1954.

3. Silent Night, Bing Crosby – 30 milioni di copie vendute

Una delle canzoni più cantate sotto l’albero di Natale: Silent Night di Bing Crosby entra di diritto tra i singoli su cd più venduti in assoluto. Esce nel 1935 ed è attuale ancora oggi.

2. Candle in the wind 1997 e Something about the way you look tonight, Elton John – 33 milioni di copie vendute

Nel 1997 Elton John riscrive e ripubblica una sua nota canzone: Candle in the wind. Il nuovo singolo è tutto dedicato a lei, la principessa Diana, morta in un tragico e misterioso incidente stradale. Lo stesso anno esce il suo singolo Something about the way you look tonight, tratto dall’album The Big Picture.

1. White Christmas, Bing Crosby – 50 milioni di copie vendute

Insieme a Silent Night, la canzone con la C maiuscola del Natale è White Christmas. Il singolo di Bing Crosby sarà pure del 1942, ma è un evergreen musicale.

Fonte: Wikipedia

Musica su cd? Sì, ma non solo: oggi acquistiamo su iTunes e sentiamo i nostri mp3 con i lettori musicali. E allora quali sono i singoli su supporto digitale più venduti di tutti i tempi? Questi!

5. Grenade, Bruno Mars – 10.6 milioni di copie vendute

Uno dei singoli più importanti tratti dal suo album di debutto Doo-Wops & Hoolingans, Grenade è la canzone romantica con cui Bruno Mars ha rubato il cuore a milioni di fan.

4. Just the way you are, Bruno Mars – 13.2 milioni di copie vendute

Dopo il successo di Grenade, Bruno Mars colpisce ancora e sforna un singolo che entra pure nella TOP5 dei singoli su supporto digitale più venduti in assoluto: è Just the way you are.

3. Boom boom pow, The Black Eyed Peas – 10.8 milioni di copie vendute

Il primo singolo tratto dall’album The E.N.D è Boom boom pow, subito un successo radiofonico. Saranno passati anni dalla sua uscita, ma resta una delle canzoni più amate della band.

2. Rolling in the deep, Adele – 14 milioni di copie vendute

L’abbiamo ascoltata praticamente sempre, ovunque e comunque: Rolling in the deep è la canzone di Adele che abbiamo più cantato dal momento in cui è uscito il singolo, ora tra i più venduti di tutti i tempi!

1. I gotta feeling, The Black Eyed Peas – 15 milioni di copie vendute

The E.N.D non è la fine dei Black Eyed Peas ma il loro quinto album, da cui è stato tratto il singolo I gotta feeling. Uscito nel 2009, ancora oggi è un successo. E un singolo vendutissimo.

Fonte: Wikipedia

La musica: per fortuna che esiste! Ma… Curiosità:  voi sapete quali sono stati i 5 album più venduti di tutti i tempi nel nostro paese? Ecco la classifica, enjoy!

5. Strada facendo, Claudio Baglioni – 1,65 milioni di copie vendute

Quinto posto nella TOP5 per Claudio Baglioni con Strada facendo, un album del 1981 che ha segnato la storia della nostra musica e ha venduto ben 1,65 milioni di copie.

4. Esco di rado e parlo ancora meno, Adriano Celentano – 1,8 milioni di copie vendute

Quarto posto della TOP5 per un album di Adriano Celentano datato 2000: Esco di rado e parlo ancora meno. Copie vendute: 1,8 milioni. All’interno dell’album, hits del calibro di Quello che non ti ho detto mai e Ti prenderò.

3. Oro incenso e birra, Zucchero Fornaciari – 1,84 milioni di copie vendute

Nel 1989 usciva un album di Zucchero: Oro incenso e birra. Vende 1,84 milioni di copie. Canzone top: Diavolo in me, entrata nella storia della musica italiana.

2. Io non so parlar d’amore, Adriano Celentano; Mina Celentano, Mina e Adriano Celentano –  2 milioni di copie vendute

Condividono la seconda posizione con 2 milioni l’uno di copie vendute, due album: Mina Celentano e Io non so parlar d’amore. Per quanto riguarda il primo disco, Mina e Adriano Celentano si ritrovano professionalmente insieme per un album del 1998 che resta impresso nella memoria grazie a due canzoni chiave: Acqua e Sale e Brivido Felino.

Un anno dopo, nel Maggio del 1999, usciva un album di Adriano Celentano che ha scalato le classifiche: Io non so parlar d’amore. Tra le canzoni più famose: Gelosia e L’emozione non ha voce.

1. La vita è adesso, Claudio Baglioni – 2,4 milioni di copie vendute

Era il 1985 e Claudio Baglioni toccava le vette della musica con un album: La vita è adesso, che venderà 2.4 milioni di copie. Tra i successi si possono ricordare Un nuovo giorno o un giorno nuovo, Tutto il calcio minuto per minuto e Notte di note, note di notte.

Fonte: Wikipedia

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti TOP5

Poveri ricchi cantanti: ci sono siti che pagano loro una manciata (e anche meno) di cents di diritti. E voi riuscite a immaginare quali sono? Eccoli qua!

5. Napster – 94 cents ad album scaricato

Quasi un dollaro (94 cents) per il download di un album: ecco quanto ci guadagnano in diritti i musicisti su Napster. Ed è uno dei siti in TOP5 che paga meglio le royalties ai cantanti.

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti Napster TOP5
Napster entra nella TOP5 con 94 cents per album downlodato

4. iTunes – 0.09 dollari per streaming della canzone sullo store

Uno dei siti che pagano meno diritti ai cantanti, ma sempre meglio di altri della TOP5! iTunes garantisce ai suoi musicisti nello store 0.09 dollari per streaming di canzone.

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti iTunes TOP5
Anche iTunes in classifica: lo store elargisce ai cantanti 0.09 dollari per streaming di canzone

3. Rhapsody – 0.0022 dollari a canzone

Il music store Rhapsody è online dal 2001 e conquista la medaglia di bronzo tra i siti che pagano meno royalties ai musicisti. I cantanti, infatti, percepiscono 0.0022 dollari per canzone.

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti Rhapsody TOP5
Rhapsody tra i siti che pagano meno diritti ai musicisti con royalties di 0.0022 dollari

2. Last.fm – 0.00075 dollari per streaming di canzone sulla piattaforma

Secondo posto tra i siti che pagano meno diritti agli artisti della scena musicale: Last.fm, che “lascia” al cantante circa 0.00075 dollari ogni volta che clicchiamo play sulla canzone.

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti Last fm TOP5
Medaglia d’argento: Last.fm che lascia agli artisti presenti sulla piattaforma 0.00075 dollari per streaming di canzone

1. Spotify – 0,00029 dollari per canzone

Presente dall’Ottobre 2008, Spotify si guadagna la corona di sito che paga meno diritti ai musicisti tra tutti.
Solo 0,00029 dollari a canzone: fuga di massa di cantanti e band dalla piattaforma musicale?

I 5 siti che pagano meno diritti ai musicisti Spotify TOP5
Spotify al primo posto della TOP5 con 0,00029 dollari per canzone agli artisti

Ci sono album che hanno fatto la leggenda della musica internazionale. E hanno venduto a palate. Ma voi sapete quali sono i 5 dischi più venduti di tutti i tempi? Ve li svela la TOP5!

5. Come on over, Shania Twain – 39 milioni di copie vendute

Come on over  esce nel 1997 ed è il terzo album di Shania Twain. Ma diventa presto il quinto album più venduto di tutti i tempi con 39 milioni di copie acquistate in tutto il mondo. Hit song: Man! I feel like a Woman!

4. Back in Black, AC/DC – Saturday Night Fever, Bee Gees e artisti vari – Rumours, Fleetwood Mac e The Bodyguard, Whitney Houston e artisti vari – 40 milioni di copie vendute

Quarto posto a pari merito per il settimo album degli AC/DC, per la colonna sonora della mitica Febbre del sabato sera; per Rumours dei Fleetwood Mac e The Bodyguard di Whitney Houston e artisti vari. Tutti hanno venduto 40 milioni di copie l’uno.

3. Their Greatest Hits, Eagles – 42 milioni di copie vendute

La prima raccolta degli Eagles, comprende tutti i successi registrati dal 1971 al 1975. Uno dei dischi più venduti (42 milioni di copie), amati e ascoltati della band.

2. The dark side of the moon, Pink Floyd – 45 milioni di copie vendute

Pubblicato a Marzo del 1973, The dark side of the moon dei Pink Floyd è l’album che si piazza secondo nella classifica dei più venduti in assoluto, con ben 45 milioni di copie acquistate dai fan della band sparsi in tutto il mondo. Con hits del calibro di Any colour you like e The great Gig in the sky.

1. Thriller, Michael Jackson – Tra i 51 e i 65 milioni di copie vendute

Che sia l’album più venduto di tutti i tempi non c’è dubbio. Con una hit song stra-cantata e conosciuta in tutto il mondo come Thriller, Michael Jackson ha scalato le vette del pop e si trova oggi primo nella TOP5 dei dischi più venduti di tutti i tempi.

Fonte: Wikipedia

AROUND THE WORLD

Le 5 citta piu antiche di Italia TOP5

Classificare le città italiane in base alla data di fondazione ufficiale ed i ritrovamenti archeologici non è un’impresa così semplice come potrebbe apparentemente sembrare,...

ARTICOLI RECENTI