Le 5 facoltà meno appettibili dal mercato del lavoro

Le 5 facoltà meno appettibili dal mercato del lavoro

Da una ricerca condotta dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea, associazione che si occupa della ricerca dati dell’istruzione italiana, è stato possibile stilare un elenco dei corsi universitari che purtroppo registrano la più alta percentuale di disoccupati ad un anno dal conseguimento della laurea. Quali sono secondo voi le facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro?

5. Lingue e Letterature Straniere – 12% di disoccupati

La performance occupazionale dei laureati in Lingue e Letterature Straniere non è eccellente. Il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea ha riscontrato un tasso di disoccupazione pari al 12% tra i laureati a distanza di un anno dal conseguimento della laurea.

Le 5 facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro Lingue e Letterature Straniere TOP5
Lingue e Letterature Straniere si colloca al quinto posto con il 12% di disoccupati.

4. Scienze Sociali – 14% di disoccupati

Il corso di laurea in Scienze Sociali ha registrato un tasso occupazionale ancor meno allettante, con il 14% di disoccupati ad un anno dalla laurea.

Le 5 facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro Scienze Sociali TOP5
Il 14% dei laureati in Scienze Sociali ha difficoltà a trovare un’occupazione.

3. Lettere – 15% di disoccupati

La situazione per i letterati è ancor meno rosea. Ad un anno dal conseguimento della laurea, il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea ha registrato un tasso di disoccupazione pari al 15% tra i laureati in Lettere.

Le 5 facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro Lettere TOP5
Il 15% dei laureati in Lettere fa fatica a trovare lavoro.

2. Psicologia – 18% di disoccupati

Nemmeno la facoltà di Psicologia garantisce buone chance di inserimento professionale. Tra i laureati in Psicologia, il 18% pare che incontri difficoltà nell’inserirsi nel mondo del lavoro.

Le 5 facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro Psicologia TOP5
La facoltà di Psicologia è tra le meno appetibili per il mercato del lavoro.

1. Giurisprudenza – 24% di disoccupati

In testa troviamo la facoltà di Giurisprudenza, che presenta la maggiore difficoltà nel trovare occupazione, con il 24% dei disoccupati.

Le 5 facoltà meno appetibili dal mercato del lavoro Giurisprudenza TOP5
La facoltà meno appetibile per il mercato del lavoro è risultata essere Giurisprudenza.

Non contemplate nella classifica stilata dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea sono le facoltà di Medicina, Ingegneria ed Architettura, che, a quanto pare, riescono ancora a garantire buone opportunità di inserimento professionale.

Fonte: Agrpress.it

Commenti

Loading Facebook Comments ...